Il Progetto "La Citta Possibile - iniziative a favore della popolazione ROM" è stato realizzato dal 4/12/2013 al 3/12/2015 da un Raggruppamento Temporaneo d'Imprese composto da Cooperativa Animazione Valdocco (capofila), l'Associazione AIZO- Associazione ltaliana Zingari Oggi, la Croce Rossa ltaliana - Comitato Provinciale di Torino, la Cooperativa Sociale Stranaidea, la Cooperativa Sociale Liberitutti e l'Associazione Terra Del Fuoco. ll Raggruppamento ha potuto contare su una iniziale rete di partnership che contava 19 enti e associazioni torinesi e rumene, che a termine Progetto sono diventate 27.

 

La Citta di Torino ha affidato il Servizio attraverso un Bando pubblico [PA 83/2013] e ha presidiato e coordinato la realizzazione del Progetto attraverso il Settore  Stranieri e Nomadi della Direzione Centrale Politiche Sociali e rapporti con le Aziende Sanitarie della Citta di Torino. Altre 5 Direzioni del Comune di Torino sono state coinvolte attivamente nella rete operativa (Lavori Pubblici, Polizia  Municipale, Ambiente, Urbanistica, Edilizia Privata).

Un Progetto molto complesso, socialmente cruciale, rischioso e impegnativo.
Scambiare (responsabilita e risorse, diritti e doveri), adattarsi continuamente, prendere dei rischi insieme perfare il proprio lavoro: la cooperazione e l'associazionismo hanno il DNA adeguato a queste sfide.
Siamo abituati a non dare per scontato nessuna sconfitta prima di aver parlato, negoziato, capito le persone occhi negli occhi; e quando ci siamo trovati, anche i rischi e i pericoli, pur pesanti, sono affrontabili, spesso superabili.
Con questi ingredienti abbiamo portato a termine il compito, e per queste stesse ragioni -avendo imparato qualcosa anche dagli errori commessi- siamo pronti a ripartire per contribuire a superare altre baraccopoli.

Per consultare il book di presentazione degli esiti del progetto clicca qui.