Sala Becchia presso Provincia di Biella - via Quintino Sella 12 Venerdì 2 dicembre 2016 ore 14:00 \ 18:00

Si giudica con uno sguardo, un gesto o una sola parola. Ci si sente giudicati per come l'interlocutore ragiona. Da un'abitudine nel guardare. Ci si può sentire giudicati quando si è effettivamente sottoposti a valutazione. Ci si può sentire giudicati anche quando chi ci parla sostiene di essere privo di pregiudizi e ci comunica che non sta giudicando. Un workshop con contributi della medicina, del lavoro sociale, del cinema, del giornalismo, per aggiornare i nostri pensieri e le nostre credenze intorno agli atteggiamenti e i comportamenti professionali che mettiamo in atto nell'ascolto dell'altro e quando assumiamo decisioni che lo riguardano; quando abbiamo il compito di valutare o quando si scrive un resoconto. Poiché è oramai chiaro che le nostre rappresentazioni e il nostro repertorio di azioni non possono esistere mediante l'astensione dal giudizio, nell'incontro con persone provenienti sempre più da culture eterogenee occorre padroneggiare con cura gli aspetti relazionali, che ci permettano di non cadere inconsapevolmente in forme di giudizio e di valutazione che antepongono automatismi culturali e schemi riduzionisti.

Leggi tutto...

Mercoledì 7 dicembre alle ore 18.00, la Cooperativa Animazione Valdocco e l’Ufficio Pastorale Migranti della Diocesi di Torino hanno promosso, presso il Circolo dei Lettori di Torino, l’iniziativa di Associazione 21 luglio per la presentazione del libro di Anina Ciuciu “Sono Rom e ne sono fiera – dalle Baracche Romane alla Sorbona”, in uscita per la collana Scritture Resistenti della Casa Editrice Alegre.

Alla presentazione in anteprima Nazionale erano presenti l’autrice Anina Ciuciu e il Presidente dell’Associazione 21 luglio Carlo Stasolla, intervistati per l’occasione dalla giornalista de La Stampa Maria Teresa Martinengo.

Anina ha 25 anni, ed è Rom. Oggi studia per diventare magistrato alla Sorbona dove, grazie ad una borsa di studio, frequenta un Master di secondo livello. Prima di riuscirci però ha conosciuto i terribili viaggi per migrare dalla Romania, gli squallidi campi nomadi italiani, la miseria, la necessità di chiedere l’elemosina per strada, gli insulti dei passanti. In questo libro – che in Francia ha già venduto 10 mila copie – racconta la sua storia in prima persona.

Leggi tutto...

Domenica 30 ottobre 2016 a Saint Vincent (AO), presso il Palazzetto dello Sport, si terrà il 6° campionato CSM – Matti X il Calciobalilla organizzato dalla Federazione Italiana Calcio Balilla in collaborazione con la Cooperativa Animazione Valdocco. Tale evento rappresenta la fase finale delle selezioni avvenute nel 2016 presso i vari servizi della Salute Mentale che hanno aderito al progetto MXC – Matti per il Calciobalilla.
Il torneo si disputerà a coppie con regolamento Doppio Tradizionale e sarà aperto ad un massimo di 64 coppie. 
La partecipazione è aperta a tutti i Servizi della Salute Mentale con precedenza d’iscrizione ai gruppi che hanno aderito al progetto MXC 2016.

Leggi tutto...

La Residenza Cates...a porte aperte! Il 29 ottobre vi aspettiamo a Lanzo per un grande pranzo in compagnia degli Alpini. 
Il Menu prevede antipasto, spezzatino, salsiccia, polenta concia e dessert, il tutto accompagnato da un buon vino. Il ricavato dell'iniziativa contribuirà alla "Raccolta fondi soggiorno estivo 2017" per gli anziani della residenza. 
Per info e prenotazioni 346 4186812 - 0123 29002

Il 24 settembre grande festa per celebrare i 30 anni del Centro per disabili

Sabato 24 settembre a partire dalle ore 10:00 il Comune di Bastia Mondovì e il Consorzio per i Servizi socio Assistenziali del Monregalese (C.S.S.M.) hanno organizzato un evento per festeggiare i 30 anni della Residenza L’Aquilone di Bastia Mondovì. Nel corso della mattinata è stato proiettato un videodocumento sulla storia del servizio e a seguire la struttura è stata intitolata al Prof. Giuseppe Ferrua, ex Sindaco di Bastia. Alle ore 12:30 aperitivo di festeggiamento presso il Circolo ACLI di Via Ponte Tanaro 1.

La struttura che accoglie ragazzi di tutto il territorio monregalese è una realtà positiva e attiva dei servizi. Il Centro Residenziale L’Aquilone è una struttura per disabili del C.S.S.M. gestito dalla Cooperativa Animazione Valdocco: il servizio garantisce il mantenimento della persona nell’ambiente sociale, familiare e la sua integrazione e partecipazione alla vita sociale (L. 104/92).