card torino è anche casa mia

 Il 7 maggio al capannone Nervi musica, danze, arte, cucina e integrazione

Domenica 7 maggio dalle ore 14.00 i servizi CADD Artcadd e Comunità Alloggio PortaAperta della Cooperativa Animazione Valdocco coordineranno l’iniziativa dal titolo “Torino è (anche) casa mia” nell’ambito di Torino Porte Aperte, organizzata con la collaborazione di Città di Torino, GTT e ITER.
Utenti ed operatori dei due servizi accompagneranno anche quest’anno la popolazione torinese nella visita guidata al Capannone Nervi di Via Manin 47, monumento storico della Città di Torino adottato nell’ambito dell’iniziativa “La scuola adotta un monumento” per un pomeriggio ricco di musica, storie, danza, cucina e integrazione.

Leggi tutto...

Inaugurata la mostra a cura del servizio Cad Vita Nuova: sarà esposta fino al 22 aprile alla biblioteca civica di Torino Italo Calvino

Mercoledì 5 aprile alla Biblioteca Civica Italo Calvino di Torino è stata inaugurata la mostra "Presi nella rete" con le opere ad acquerello a cura degli ospiti del Cad Vita Nuova della Cooperativa Animazione Valdocco.
La mostra, ad ingresso gratuito, sarà esposta fino al 22 aprile ed è frutto del laboratorio di pittura, un progetto artistico che ha la sua origine all’interno dell’Associazione La Vita Nuova quando essa si occupava direttamente delle attività di lavoratorio frequentate dalle persone disabili che in via fratelli Calandra trascorrevano le loro giornate. Con il trasferimento in via Tesso, diventati Cooperativa Animazione Valdocco, si è mantenuta una stretta collaborazione con l’Associazione La Vita Nuova, e con i suoi volontari, per mantenere le attività già avviate.

Leggi tutto...

Venerdì 24 febbraio anche la Cooperativa Anmazione Valdocco ha aderito a "M'illumino di meno", la giornata dedicata all'ambiente ed in particolare, al risparmio energetico.
La Comunità alloggio PortAperta ed il Gruppo Appartamento CàDora di Torino, hanno celebrato insieme la giornata per il risparmio energetico, coinvolgendo i ragazzi di entrambi i servizi in una suggestiva cena a lume di candela dalle 19.00 in poi in Via Mongrando 32. 

Anche il Centro Diurno di Candelo Tut'l Dì ha aderito all'iniziativa "M'illumino di meno", con la ormai tradizionale cena a lume di candela. L’evento in questo caso era rivolto ad anziani, famiglie, bambini, associazioni e singoli cittadini: nel corso della serata i partecipanti hanno condiviso storie, racconti esperienze sul tema del risparmio energetico e della riduzione degli sprechi.

Leggi tutto...

Dal 3 al 28 febbraio 2017 mostra delle opere d'arte ad InGenio in Via Montebello 28 e Corso San Maurizio 14/E

Sono state inaugurate il 3 febbraio alle ore 11.00 ad InGenio, in via Montebello 28, le mostre delle opere realizzate nell'ambito dei progetti Cav'ArteLa 2017 e Cav'ArteLa personalmente, a cura dei Servizi Educativi SSER 2389 e del SSER 4567 della Cooperativa Animazione Valdocco. L'inaugurazione è proseguita in Corso San Maurizio 14/E e ha visto la presenza degli artisti del laboratorio Valentina Balla, Rossella Sarzano, Valeria Rizzo, Susy Pinna, Andrea Castelluzzo, Simone Raducci, Mario Andolina, Emilio Marando, insieme alla partecipazione straordinaria dell'artista statunitense Michelle Bird.

Leggi tutto...

Sala Becchia presso Provincia di Biella - via Quintino Sella 12 Venerdì 2 dicembre 2016 ore 14:00 \ 18:00

Si giudica con uno sguardo, un gesto o una sola parola. Ci si sente giudicati per come l'interlocutore ragiona. Da un'abitudine nel guardare. Ci si può sentire giudicati quando si è effettivamente sottoposti a valutazione. Ci si può sentire giudicati anche quando chi ci parla sostiene di essere privo di pregiudizi e ci comunica che non sta giudicando. Un workshop con contributi della medicina, del lavoro sociale, del cinema, del giornalismo, per aggiornare i nostri pensieri e le nostre credenze intorno agli atteggiamenti e i comportamenti professionali che mettiamo in atto nell'ascolto dell'altro e quando assumiamo decisioni che lo riguardano; quando abbiamo il compito di valutare o quando si scrive un resoconto. Poiché è oramai chiaro che le nostre rappresentazioni e il nostro repertorio di azioni non possono esistere mediante l'astensione dal giudizio, nell'incontro con persone provenienti sempre più da culture eterogenee occorre padroneggiare con cura gli aspetti relazionali, che ci permettano di non cadere inconsapevolmente in forme di giudizio e di valutazione che antepongono automatismi culturali e schemi riduzionisti.

Leggi tutto...