Eudaimon (tra le fondatrici di Aiwa - Associazione italiana welfare aziendale- leader nei servizi per il welfare aziendale – propone alle aziende Altuofianco come servizio di supporto ai lavoratori nella gestione delle situazioni di fragilità familiari (necessità socio-assistenziali personali e dei famigliari, bisogni educativi dei propri fgli, disorientamento nella gestione di situazioni legate al quotidiano).

Giovedì15 marzo a Fiorfood, in Galleria San Federico 26 a Torino, si è svolta la presentazione del nuovo libro di Francesca Maci (Università Cattolica)Come facilitare una Family group conference, edizioni Erickson. L’incontro ha preso il via con l’intervento di Massimiliano Ferrua della Cooperativa Animazione Valdocco, che ha introdotto il tema delle riunioni di gruppo famigliare e delle modalità di funzionamento, con riferimenti ai casi di applicazione a livello piemontese.

invito presentazione calendario valdocco 2018

Dodici mesi, oltre le migrazioni

Il 14 dicembre alle ore 17.00 presso COMODO64, in via Bologna 92/A a Torino - ha avuto luogo la presentazione ufficiale del calendario 2018 della Cooperativa Animazione Valdocco.  Sono intervenuti, dopo l’introduzione di Beppe Quaglia, Responsabile della Comunicazione della Cooperativa Animazione Valdocco e della fotografa Irene Pittatore: Alberto FerrariRoberta Tumiatti della Cooperativa Animazione Valdocco, l'amico Piero D’Ettorre ed i rappresentanti di Città di Torino e Regione Piemonte.

Giornate di formazione per diventare protagonisti sul territorio
24 – 25 – 26 Novembre
Cascina Caccia, via Serra Alta 6, San Sebastiano Po (TO)

Formazione aperta a tutti i giovani di età compresa fra i 15 e i 29 anni residenti in uno dei comuni del Piano Locale Giovani di Chivasso.
Formazione, vitto e alloggio sono gratuiti per tutti i partecipanti!
Posti limitati, per informazioni scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o al numero 3492367201
Per iscriversi compilare il modulo all'indirizzo http://www.forumgiovanichivasso.it/leader-ship-giovani-cambiano-rotta/

Si è concluso domenica a Roma lo Special Olympics Unified Football Tournament, il torneo di calcio a cinque unificato che si è tenuto dal  13 al 15 ottobre e denominato “Change the Game: uno slogan che è prima di tutto un invito all’azione che nasce dal campo di gioco per lanciare un messaggio, oltre lo sport,  di gioia e di speranza. Centoventi atleti con e senza disabilità intellettive, provenienti da ogni parte d’Europa, sono stati protagonisti di un evento sportivo internazionale e promotori di un cambiamento culturale. Il sogno di Special Olympics  è infatti quello di vivere in una società totalmente inclusiva dove non ci sia “più nulla di speciale” nel praticare sport unificato, nel condividere la propria vita, dentro e fuori il campo sportivo.

Ad aggiudicarsi la medaglia d’oro al termine delle tre giornate romane è stato il Piemonte - uscito imbattuto dalle sfide contro Lazio, Sardegna e Francia – ma la vera vittoria è di coloro che contestualmente al torneo hanno dato vita ad uno “spettacolo” di grande umanità e condivisione.