Partirà a fine novembre la collaborazione tra la Cooperativa Animazione Valdocco e le associazioni capoverdiane Espaco Jovem ed Amses Onlus 

Nel mese di novembre si terrà il primo viaggio a Mindelo, nell’isola Sao Vincente (Capo Verde), per avviare il gemellaggio tra il Centro Jovem di Mindelo - gestito dall’associazione Espaco Jovem - ed il centro giovanile di Rondissone, gestito dalla Cooperativa Animazione Valdocco.

La delegazione della cooperativa che partirà per Capo Verde sarà guidata dal socio Fulvio Grassone (animatore e responsabile del Centro Giovani di Rondissone) insieme a due giovani, uno frequentante il Centro di Rondissone ed un figlio di soci della Cooperativa. I partecipanti proporranno alcuni laboratori di animazione e giocoleria ed incontreranno i responsabili dell’Associacao Espaco Jovem, al fine di coordinare insieme il progetto di gemellaggio. Il Consiglio di Amministrazione della Cooperativa Animazione Valdocco ha accolto inoltre la possibilità di sostenere il lavoro sociale svolto da questa associazione nei confronti dei ragazzi in difficoltà, attraverso l’adozione a distanza di un animatore junior, che svolgerà il suo tirocinio per un anno nel centro giovanile di Mindelo.

 Le attività dell’associazione Espaco Jovem - promossa dal frate cappuccino Silvino Benetti – sono rivolte ai ragazzi delle periferie della città che vivono in condizioni di forte povertà. Nati per contrastare la guerra tra bande minorili, ad oggi i due centri giovanili gestiti dall’associazione sono un punto di riferimento per i quartieri difficili di Mindelo: un modello di accoglienza che ha permesso gradualmente di porre fine ai contrasti tra giovani per il controllo del territorio e di offrire opportunità di crescita e socializzazione attraverso attività artistiche e sportive. Nei centri i ragazzi e le ragazze hanno la possibilità di giocare a calcio e basket (una delle squadre è composta in prevalenza da ex membri delle bande), praticare arti marziali, danza e ricevere ripetizioni per le lezioni scolastiche.

La nostra è un’attività di prevenzione. – ha affermato padre Silvino - Grazie alle donazioni di privati e di organizzazioni pubbliche, attualmente riusciamo a offrire un servizio gratuito a tutti i giovani. Inoltre alcuni ragazzi si impegnano nel Centro per mandare avanti le attività. Siamo diventati un modello per tutto l’arcipelago e questo ci sprona ad andare avanti, pur tra mille difficoltà.”.

La visita di gemellaggio a Capo Verde sarà anche occasione per quattro soci della Cooperativa Animazione Valdocco, accompagnati da un consigliere di amministrazione, di compiere un viaggio di conoscenza della realtà dell’isola di Fogo, dove la cooperativa collaborerà all’avvio dell’Hospice - il terzo in Africa ed attualmente in costruzione - promosso e gestito dall’ Associacao Amses Onlus. L’associazione, attraverso la realizzazione di progetti solidali sul territorio, contribuisce allo sviluppo di Capo Verde con l'obbiettivo di formare e rendere autonomi i capoverdiani attraverso la cooperazione internazionale, l'assistenza sociale e socio sanitaria, la beneficenza e l'istruzione. Per maggiori informazioni visitare il sito: http://www.amses.it/

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok Rifiuta