L’assemblea dei soci approva all’unanimità il bilancio 2018 ed elegge il nuovo Consiglio di Amministrazione

Sabato 25 maggio a Torino, presso l’Environment Park, a partire dalle ore 09.00, si è svolta l'Assemblea dei soci della Cooperativa Animazione Valdocco, nel corso della quale è stato approvato all’unanimità il bilancio 2018. Filo conduttore della giornata il coinvolgimento attivo dei soci e lo slogan “io guardo” presentato da Paolo Petrucci nella relazione di apertura dell’assemblea, in cui ha affermato «Fissiamo lo sguardo su di noi, sullo strumento che ci lega insieme, sul mondo che abbiamo intorno. Soffermandoci sul bilancio, dalla cui analisi troviamo una prudente soddisfazione e positività, consolidiamo la nostra attività imprenditoriale, aumentiamo la capacità di autofinanziarci e continuiamo a crescere nello scambio mutualistico.».

La relazione è proseguita con una panoramica sulle tipologie di servizi attualmente gestiti, ed in particolare sul tema degli appalti, degli investimenti e della promozione cooperativa, con un focus sulla difficoltà di applicazione dei principi della Carta della Buona accoglienza a seguito dell’approvazione del Decreto Sicurezza. Tale provvedimento e la successiva emanazione dei bandi con basi d’asta a 21 euro, annulla di fatto il sistema dell’accoglienza diffusa realizzata in collaborazione con le amministrazioni locali, della promozione di comunità accoglienti e riduce il tema delle migrazioni umane alla esclusiva attività di sicurezza. “Abbiamo deciso coinvolgendo i soci interessati di non partecipare ai nuovi bandi delle prefetture, consapevoli delle conseguenze occupazionali e gestionali conseguenti, poiché non è il nostro mestiere fare sorveglianza alle persone, italiane o straniere che siano” ha poi concluso Petrucci.

L’importanza della partecipazione, della condivisione e dell’attenzione ai più fragili è stata sottolineata in seguito anche dal Professore Giovanni Quaglia, Presidente della Fondazione CRT, che portando i saluti della Fondazione si è soffermato sulla necessità di rafforzare economia e terzo settore attraverso realtà e esperienze come quella della Cooperativa Animazione Valdocco.

Successivamente il Direttore Amministrativo Anna Actis Grosso ha esposto i dati salienti collegati alla ventiseiesima edizione del Bilancio Sociale, evidenziando l’aumento del valore della produzione che si assesta ad oltre 60,8 milioni (+6,24%) e degli occupati (1939, +4,58%), il tema delle riduzioni occupazionali e ricollocazioni, la firma del rinnovo del Contratto Collettivo Cooperative Sociali, la destinazione dell’utile - con ristorno e remunerazione per i soci - e l’aumento del capitale sociale (+5,40%).

L’assemblea è proseguita poi con l’intervento di Beppe Quaglia, Responsabile della Comunicazione, che ha presentato le attività di comunicazione nei servizi nel 2018, ricordando ai soci l’importanza di una comunicazione in grado di rivolgersi a molteplici tipologie di pubblico e che segua linguaggi e logiche moderne.

A seguire il suggestivo contributo dei ragazzi che hanno partecipato ai soggiorni ludico-formativi organizzati nel corso dell’anno per i figli dei soci del Consorzio La Valdocco, e delle attività svolte nell’ambito del Servizio Civile: i racconti dei partecipanti sono stati accompagnati da immagini e video delle esperienze vissute.

Al termine della mattinata Giancarlo Gonella, Presidente di Legacoop Piemonte e Copresidente dell’Alleanza Cooperative Italiane Piemonte, ha sottolineato l’importanza del ruolo ricoperto dalla Cooperativa Animazione Valdocco nell’ambito del movimento cooperativo, sia in termini di partecipazione che di qualità dei servizi erogati.

I lavori sono proseguiti nel corso del pomeriggio con l’approvazione dei restanti punti all’ordine del giorno e con la presentazione, da parte del Responsabile di Area Massimiliano Ferrua, delle sfide lanciate dai soci nel corso delle settimane che hanno preceduto l’assemblea. I quesiti - che verranno affrontati dal nuovo CdA entrante - convergono su temi di attualità come il rinnovo del Contratto Nazionale delle Cooperative Sociali, le criticità legate al contesto socioeconomico, il ruolo della governance e quello cruciale dei soci lavoratori.
Infine l’assemblea ha eletto per il triennio 2019-2021 il nuovo Consiglio di Amministrazione, che sarà composto da Luca Papagni, Luca Morino, Relica Planinić Kasumagić, Davide Bertello, Manola Di Donato, Paolo Petrucci e Lorenza Bernardi, questi ultimi riconfermati all’unanimità dal nuovo CdA, rispettivamente con la carica di Presidente e Vicepresidente.

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok Rifiuta